prenataleLe vie della prevenzione

Le cosiddette coppie “a rischio” (entrambi i partner portatori sani) hanno la possibilità di conoscere la salute del feto attraverso uno spefico esame, la Diagnosi Prenatale.
Oggi, alle due tradizionali tecniche di prelievo adottate dalla Diagnosi Prenatale, la villocentesi e lacordocentesi, si aggiunge la celocentesi.

La celocentesi è ormai una tecnica di routine messa a punto grazie ad una ricerca condotta dall’Associazione Piera Cutino. Questa nuova tecnica, consente alla donna di sottoporsi a Diagnosi prenatale per la Talassemia in un periodo precoce della gravidanza: dalla 7° settimana. Il Centro del Presidio Ospedaliero “Vincenzo Cervello” di Palermo, è l’unico in Italia in cui è possibile sottoporsi a questa diagnosi precoce.

E’ tuttavia necessario sottolineare che la Diagnosi Prenatale non può e non deve essere considerata una soluzione definitiva al problema, ma soltanto una possibilità in più che la coppia “a rischio” ha a disposizione per la sua pianificazione familiare.